NOTIZIARIO H 13:00 DEL 21 MARZO 2017

martedì 21 Marzo 2017

Attualità

Non si placa la bufera scatenatasi dopo il servizio andato in onda domenica sera a “Le Iene” su Italia 1, dove minorenni tra gli 8 i 15 anni hanno rilasciato confessioni choc su sesso a pagamento praticato nei pressi dello stadio San Nicola. Il sindaco di Bari, Antonio Decaro ha dichiarato che ci sono inchieste in corso da diversi mesi, ma forse, dopo le pesanti dichiarazioni dei bambini andate in onda in tv, è arrivato il momento di alzare ancora di più la guardia e accelerare le indagini. “Da oltre un mese la polizia municipale e i servizi sociali - afferma il sindaco - ha allontanato i primi bambini dalla strada e dalle famiglie che li sfruttavano. E per tutti gli altri bambini stiamo facendo il possibile per portarli via da tutta questa crudeltà”. Una nuova inchiesta è stata dunque aperta dalla Procura di Bari, nella quale viene nuovamente ipotizzato il reato di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione minorile. Imbarazzante e sconvolgente è stata la naturalezza con la quale questi bambini hanno parlato di sesso e della facilità con cui si concedono con il giornalista della nota trasmissione Mediaset. Per lo più lo fanno per comprarsi cibo e vestiti e le loro famiglie sono consenzienti. Sulla vicenda è intervenuta anche la garante dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza della Regione Puglia, Rosy Paparella.

 

I sindaci dei Comuni pugliesi vittime di atti intimidatori hanno sfilato questa mattina per le vie della città di Bari per ricordare che non si può e non si deve fermare l’avanzata della legalità. Il corteo regionale è stato organizzato in occasione della XXII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. In circa cinquemila, tra studenti, familiari di vittime, rappresentanti delle istituzione e delle associazioni provenienti da tutta la regione si sono radunati questa mattina allo Stadio della Vittoria da dove è partito il corteo al quale ha preso parte anche il primo cittadino della città di Bari insieme agli assessori comunali e ai sindaci pugliesi vittime di atti intimidatori (tra cui Peschici, Ruvo e Terlizzi).“Mi auguro di avere accanto tanti altri amministratori locali, cittadini e associazioni per testimoniare la coesione di tutte le forze della società contro le logiche mafiose” aveva dichiarato ieri Decaro. Coinvolte nella manifestazione, anche Università e scuole: diversi gli incontri organizzati anche negli scorsi giorni, come i seminari promossi dall'Unione degli studenti all'interno dei Dipartimenti delle università baresi.

 

I vini rosati pugliesi, protagonisti del Vinitaly di Verona, sbarcano anche a New York nei ristoranti dello chef stellato Joe Bastianich. Il servizio di Valeria Carrabs.

Eventi

Tou.play, laboratorio di contaminazione delle idee imprenditoriali dei giovani pugliesi innovativi e startup dell'Università degli Studi di Bari e del BaLAB, presenta, domenica 26 marzo, l’evento “Incroci e Storie”, una caccia agli indizi aperta al pubblico con l’utilizzo dei propri smartphone. Ogni team avrà a disposizione una mappa attraverso la quale si cimenterà alla ricerca di 12 QRcode disseminati tra le strade e i palazzi della città vecchia. Ogni QRcode trovato porterà punti alla propria squadra e fornirà un suggerimento verso il prossimo indizio. Al termine del gioco, i vincitori si aggiudicheranno premi tipici della tradizione barese, mentre tutti i partecipanti potranno visitare luoghi suggestivi del borgo antico accompagnati da Antonio del Muscio, guida turistica della startup.

 

Sabato 25 marzo alle ore 20.30 il “Caffè dei cento passi” promuove e presenta il Teatro della Verità, la rassegna di teatro e teatro canzone, a cura di Art’Ess– Teatro e Arte dell’Essere. “Odio l’indifferenza (storia dell’altro male oscuro)” è il titolo dello spettacolo di teatro narrazione e musica di Roberto Giacoia. Il regista, con la rappresentazione, denuncia quel male oscuro che oggi più che mai incombe sulla qualità della vita. Le cause alla base del malessere della società vanno dall’inquinamento ambientale alla violenza, passando per illegalità, mafia, bullismo, razzismo. Ma le ragioni per cui tutto ciò continua a crescere nel mondo sono la passività e l’indifferenza da parte degli individui della società che, direttamente o indirettamente, fanno sì che le cose non cambino. Gli attori Roberto Giacoia e Enzo Granella presenteranno un viaggio-spettacolo all’insegna della consapevolezza tra musica, arte e poesia, affermazioni, dubbi, verità, storie, ironia e lucida follia.

 

Meteo

In chiusura uno sguardo al meteo su Terra di Bari. Cielo poco nuvoloso, con temperature comprese tra 9 e 20 gradi. Venti deboli da Est, mare poco mosso. Ancora bel tempo, con temperature in ulteriore aumento, nella giornata di domani.

 

Redazione Controradio